Loading...
Territorio /
Gallery flora e fauna

Castello di Partistagno

Il sito risulta nominato dalla fine del secolo XI ma è certo che fin dalla romanità ospitasse un'opera munita di una certa importanza visto la presenza di un vallo a protezione, d'una torre in pietra (all'interno della quale venne più tardi ricavata l'abside per la chiesetta castellana) e d'una cisterna per l'acqua risalenti a quel periodo. 
Fin dal secolo XIII possedimento di un ramo dei signori di Cucagna, camerari del patriarcato, il castello aveva funzione di controllo sulla strada che dall'antichità fino in epoca medievale correva al di sotto congiungendo gl'importanti centri militari e commerciali di Cividale e di Gemona. La rocca, alla quale si accede ripercorrendo il sentiero secentesco, soprattutto dopo i recenti lavori di ripulitura e restauro si presenta piuttosto articolata e comprende l'antica torre-mastio, il palazzo più recente, con una bella serie di bifore e la chiesetta di Sant'Osvaldo, con il magnifico affresco di scuola bolognese rappresentante Cristo Pantocrate con i dodici apostoli, una delle testimonianze d'arte più importanti del Friuli.
Sito visitabile a mezzo strada pedonale che inizia da Borgo Faris (15 minuti circa).

Eventi in corso: Mostra Poesie Cuintri la Vuere - dal 31 maggio al 31 agosto 2014. (vedi pdf)
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie presenti sul Portale.
Ulteriori informazioni